Agevolazioni prima casa 2016

Condividi su:
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Acquistare una casa è l’obiettivo principale della maggior parte delle persone, sia di chi deve crearsi una nuova famiglia sia di chi magari vuole andare a vivere autonomamente. Un numero considerevole di persone ricorrono al mutuo bancario quindi la possibilità di poter risparmiare qualcosa sull’acquisto dell’immobile è un argomento molto interessante.

Stiamo parlando delle agevolazioni fiscali per acquisto prima casa introdotte dalla Legge Stabilità 2016. Se fino al 31 dicembre 2016 , il compratore che intendeva usufruire delle agevolazioni prima casa NON doveva:

  • essere proprietario di un altro immobile, idoneo ad abitazione, nello stesso comune dove intende acquistare, e questo nemmeno in comunione con il coniuge.
  • essere proprietario di altro bene o immobile, esclusivo o in comunione col coniuge, su tutto il territorio nazionale per il quale abbia già usufruito delle agevolazioni prima casa.

Con la circolare n. 27/E del 13 giugno 2016, l’applicabilità dell’agevolazione “prima casa” si estende anche ai casi quando una persona decide di effettuare un nuovo acquisto essendo già titolare di un altro immobile rispettando però alcune condizioni:

– Se l’acquirente è già proprietario di un altro immobile, ovunque esso si trovi, acquistato con l’agevolazione “prima casa”, egli può compiere un nuovo acquisto agevolato, ma a condizione che la casa già di sua proprietà sia alienata entro un anno dal nuovo acquisto agevolato (o prima di esso);

– Se l’acquirente è già proprietario di un altro immobile, non acquistato con l’agevolazione “prima casa”, che si trova in un Comune diverso da quello nel quale si trova l’abitazione oggetto del nuovo acquisto, egli può compiere un nuovo acquisto agevolato senza dover alienare la casa già di sua proprietà (né prima né dopo il nuovo acquisto agevolato);

– Se l’acquirente è già proprietario di un altro immobile, acquistato con l’agevolazione “prima casa”, che si trovi  nel medesimo Comune nel quale si trova l’abitazione oggetto del nuovo acquisto, egli può bensì compiere un nuovo acquisto agevolato, ma a condizione che la casa già di sua proprietà sia alienata entro un anno dal nuovo acquisto agevolato;

– Se l’acquirente è già proprietario di un altro immobile , non acquistato con l’agevolazione “prima casa”, che si trovi nel medesimo Comune nel quale si trova l’abitazione oggetto del nuovo acquisto, egli può compiere un nuovo acquisto agevolato solo a condizione che la casa già di sua proprietà sia alienata prima del nuovo acquisto agevolato.

Questa circolare ha introdotto novità anche per i casi quando il proprietario di un immobile acquistato con le agevolazioni prima casa non riesce nel suo intento di alienarlo entro un anno.

Per sapere maggiori informazioni e verificare la tua possibilità di usufruire delle suddette agevolazioni, scrivici oppure contattaci per una consulenza gratuita con i nostri professionisti.

Visita il sito www.capitalhouse.it per maggiori informazioni.

Ti aspettiamo!

Condividi su:
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *