COME EFFETTUARE UNA PROPOSTA D’ACQUISTO PERFETTA

Condividi l'articolo:

propostaLa sig. ra Angela  era alla ricerca di acquistare un immobile adatto alle esigenze della sua famiglia che tra poco sarebbe diventata di 4 membri con l’arrivo di Edoardo. Per raggiungere il suo obiettivo e trovare la casa dove poter crescere i propri figli si è affidata ad un agenzia Capital House.

Dopo la prima selezione a tavolino delle case che corrispondevano alle caratteristiche da lei richieste e dopo aver visionato qualcuna finalmente aveva individuato la casa dei suoi sogni. Per poter acquistare la nuova casa la sig.ra Angela doveva prendere anche un mutuo ipotecario. La casa individuata da lei era messa in vendita a 150.000 €,  ma il perito della banca ha valutato la casa a soli 140.000 €.

La domanda che la sig.ra Angela ci fece da subito era se il valore della perizia incideva nella cifra che aveva intenzione di offrire al proprietario di casa con la proposta d’acquisto? Poteva offrire un  importo minore rispetto al valore definito  dal perito bancario?

Innanzitutto va spiegato che le perizie effettuate dalla banca non sempre rispecchiano il valore di mercato di un immobile in quanto si basano su altri fattori ed elementi come ad esempio valori del trend di sviluppo del mercato immobiliare attuale e futuro. Sappiamo bene l’oscillazione che hanno conosciuto i prezzi degli immobili negli anni della crisi, è normale che una banca consideri anche questo e tenta di cautelarsi dando stime al ribasso.

Per quanto riguarda alla domanda della cliente e magari la curiosità anche di altri clienti che sono in simili situazioni la risposta è NO. La perizia bancaria non incide nel prezzo della proposta d’acquisto, ma bisogna fare attenzione pel fare un offerta ragionevole che possa essere presa in considerazione dal proprietario di casa.

Ci sono dei casi quando il prezzo di un immobile viene alzato appositamente dal venditore  in modo da poter accettare un offerta ribassata da un potenziale cliente, ma ci sono altri casi quando il proprietario vende per vari motivi e non è disposto a fare sconti.

Quali sono i fattori da valutare per effettuare una proposta immobiliare perfetta?

  • Valutare se il prezzo dell’immobile richiesto dal venditore corrisponde al prezzo di mercato, comparandolo anche con altri immobili simili.
  • Disponibilità economica dell’acquirente oltre alla somma che la banca concederà, in modo da poter affrontare le spese ed eventuali ristrutturazioni o manutenzione necessaria alla casa.
  • Analisi delle proprie intenzioni, si acquista per investimento cosi da poter rivendere dopo qualche anno oppure si acquista l’immobile da destinare ad abitazione principale a lungo periodo.
  • Capire l’esigenza e le intenzioni del venditore, vende per necessità perché a sua volta ne deve acquistare un altro immobile, oppure vende solo al prezzo stabilito e non è disposto ad accettare proposte d’acquisto più basse.
  • Informarsi se il proprietario ha già valutato altre proposte d’acquisto ed il loro valore.

Per poter effettuare tutte le valutazioni di cui sopra e fare una proposta d’acquisto accettabile bisogna affidarsi a dei professionisti preparati e con esperienza nel settore che possano condurti alla meta desiderata. Lasciare le cose al caso o rivolgersi a dilettanti del settore con la speranza di poter risparmiare sulle provvigioni ti assicuro che ti porterà solo danni, come nel caso dell’esperienza amara di Luca che vi racconteremo in un altro nostro post.

Capital House ha una larga rete di professionisti, operanti in diverse agenzie CH sparse su tutto il territorio Campano. Potete consultare il sito www.capitalhouse.it nella sezione Agenzie per trovare i nostri indirizzi o magari consultare le nostre proposte immobiliari.

Come è andata a finire la storia di Angela? Vi aspettiamo in agenzia per raccontarvi il finale.

 

Rispondi