Ecco i posti nel mondo dove le case costano davvero troppo!

Condividi l'articolo:

“Roma è carissima e anche Milano o Torino non scherzano mica” quante volte lo avete sentito dire? Dopo aver letto questa classifica potreste – in parte – ricredervi.
Global property guide, che monitora l’andamento immobiliare di oltre 100 Paesi in tutto il mondo, ha infatti diffuso la classifica delle città più costose a livello globale per quanto riguarda il mattone.

Il portale ha ipotizzato di acquistare un immobile di circa 120 mq, in zona centrale e tenuto in buone condizioni e ha confrontato la spesa necessaria nei vari Paesi.

 

 

Montecarlo, a dispetto delle sue piccole dimensioni, è il luogo dove il budget è più grande. Qui un metro quadro costa più di 44 mila euro, una cifra
altissima che deve tener conto però di una considerazione: la proprietà di un immobile è una condizione indispensabile per ottenere la cittadinanza – desiderata da molti – nel Principato. Seconda posizione per Londra in cui, nonostante l’impatto della Brexit sul mercato immobiliare, il prezzo delle case è di circa 25.000 euro al metro quadro. Quasi a soglia 20.000 euro invece il prezzo del mattone a Hong Kong, terza città più cara al mondo. Bisogna scendere dal podio per raggiungere prezzi che si allontanano da quota 20.000: qui troviamo Parigi, quasi a pari merito con le città che la seguono, New York, Tokyo e Mosca. In queste quattro metropoli il prezzo al metro quadro si aggira intorno ai 12.000 euro. Alla posizione 13 si incontra un’italiana. È Roma, subito sopra Milano con il prezzo di un metro quadro che si attesta a 8.440 euro. Il capoluogo meneghino, invece, è in quattordicesima posizione con 8.047 euro al metro quadro. E in fondo alla classifica? A prezzi decisamente più contenuti troviamo, ad esempio, Berlino e Madrid dove un metro quadro costa rispettivamente 4.992 e 4.383 euro.

Rispondi