Ecobonus 2021

Condividi l'articolo:

La Giornata internazionale del Risparmio Energetico ci insegna che la via più facile per risparmiare energia, ma anche i costi in bolletta, è la riduzione degli sprechi inutili. Tali sprechi, spesso arrivano dall’utilizzo di sistemi di illuminazione obsoleti, dall’utilizzo di elettrodomestici di classe energetica bassa e sistemi di riscaldamento malfunzionanti. Inoltre, un ulteriore consiglio per ridurre il consumo di energia per il riscaldamento è la coibentazione della casa per evitare la dispersione termica.

Lo sai che la legge di bilancio 2021 ha introdotto un emendamento che ha prorogato la validità dell’Ecobonus per tutto il 2021?

Conosci tutti gli interventi di riqualificazione che ti permettono di ricevere i bonus fiscali dedicati alla riqualificazione energetica degli edifici?

Ecco i principali interventi che ti permetteranno di ricevere l’Ecobonus 2021

Nella categoria degli interventi di “riqualificazione globale” troviamo qualsiasi intervento o insieme sistematico di interventi che incida sulla prestazione energetica dell’edificio.

Quindi, si ritengono agevolabili:
– interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;
– impianti di cogenerazione, trigenerazione, allaccio alla rete di teleriscaldamento, collettori solari termici;
– interventi di coibentazione delle strutture opache e di sostituzione delle finestre comprensive di infissi.

INVOLUCRO PARTI COMUNI CONDOMINIALI
Sono agevolabili:
a) gli interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali, che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo (detrazione fiscale del 70%);
b) gli stessi interventi del punto a) finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e che conseguano almeno la “qualità media” di cui alle tabelle 3 e 4 dell’allegato 1 al D.M. 26 giugno 2015 “Linee guida” (detrazione fiscale del 75%);
c) gli stessi interventi di cui ai punti a) o b) e contestuali interventi che conseguono la
riduzione di una classe di rischio sismico (detrazione fiscale dell’80%);
d) gli stessi interventi di cui ai punti a) o b) e contestuali interventi che conseguono la riduzione di due o più classi di rischio sismico (detrazione fiscale dell’85%).

SERRAMENTI E INFISSI
Sostituzione di finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati, che rispettino i requisiti di trasmittanza termica U (W/m2K) richiesti.

SCHERMATURE SOLARI
Sono agevolabili l’acquisto e la posa in opera di schermature solari e/o chiusure tecniche mobili oscuranti elencate nell’allegato M al D.Lgs. 311/2006, montate in modo solidale all’involucro edilizio o ai suoi componenti e installate all’interno, all’esterno o integrate alla superficie vetrata.

COLLETTORI SOLARI
È agevolabile l’installazione di collettori solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università.

CALDAIE E BIOMASSA
Sostituzione o nuova installazione di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

CALDAIE A CONDENSAZIONE – GENERATORI AD ARIA A CONDENSAZIONE

POMPE DI CALORE

SISTEMI IBRIDI

MICROCOGENERATORI

Rispondi