La casa diventa sempre più intelligente e connessa!

Condividi l'articolo:

Di case futuristiche ne abbiamo viste tantissime nei film degli anni 80/90, ma ora rivedere quei film non ci impressionerebbe più di tanto, infatti con i progressi della domotica e dell’internet delle cose, la casa del futuro sta iniziando a diventare realtà.

La domotica semplifica la vita domestica, consentendo di gestire in maniera intelligente tutti gli impianti nella propria smart home. I sistemi tecnologici possono aiutare a semplificare e ottimizzare i tempi, oltre che a migliorare i costi di gestione e lo sfruttamento delle risorse energetiche, ed è per questo che sono sempre più richiesti, inoltre questi impianti aumentano il valore dell’abitazione sul mercato e contribuiscono a potenziarne il carattere ecologico. 

Una ricerca afferma che oltre il 74% degli utenti è attratta dalla possibilità di controllare la propria abitazione e le sue funzioni anche a distanza, semplicemente da un pannello di controllo, dal proprio smartphone o da un’assistente vocale.

Vediamo più nel dettaglio cosa possono includere gli impianti domotici:

Le luci: accendere una o più luci e regolarne l’intensità e il colore;

Le tapparelle: l’accensione dei motori di uno o tutte le tapparelle e regolarne la chiusura;

L’antifurto: un sistema di telecamere smart rende possibile il controllo da remoto, inoltre dei sensori di movimento collocati negli infissi invieranno una notifica al minimo movimento rilevato;

La temperatura della casa: è possibile avere la temperatura ideale sfruttando termometri smart collegati direttamente con i sistemi di areazione;

Musica: in qualunque stanza ci si trovi è possibile ascoltare la musica preferita in alta qualità;

Videocitofono: grazie alla connessione, le chiamate videocitofoniche arrivano direttamente sullo schermo dello smartphone, ed è possibile rispondere, accendere luci scale, aprire la serratura;

Infine uno degli ambienti domestici in cui la tecnologia è più richiesta e apprezzata è sicuramente l’ambiente cucina. Si va dagli elettrodomestici connessi che dialogano con smartphone e tablet e possono quindi essere gestiti e monitorati a distanza, ai sistemi di arredo con software integrati in grado di controllare dal proprio smartphone i consumi, monitorare la qualità dell’aria e ricevere alert nell’eventualità di fughe di gas e perdite d’acqua, ma anche organizzare e gestire la lista della spesa, trovare ispirazione per nuove ricette, aprire e chiudere ante con la voce, svegliarsi con il caffè appena pronto programmando gli elettrodomestici.

Queste sono solo alcune delle innovazioni domotiche già presenti in molte case italiane, e voi come la immaginate la casa del futuro?

Rispondi