Lettera del Presidente Capital House: “L’agenzia immobiliare non è un info-point!”

Condividi l'articolo:

foto-2

L’Agenzia Immobiliare è un “INFO-POINT”? La risposta è “NO”!!!

Vuoi sapere perché? Allora continua a leggere e scoprirai tanto altro se stai cercando casa.

Il primo contatto che avviene tra un cliente e un’agenzia immobiliare è quello classico in cui il cliente contatta telefonicamente dopo aver visto sul web o in rivista o in vetrina un annuncio di un immobile, che potrebbe interessargli.
A quel punto “tutti i clienti” desiderano avere maggiori informazioni ed, eventualmente, fissare un appuntamento per la visione dell’immobile.
L’Operatrice Capital House sarà ben lieta di dare informazioni sull’immobile in questione e fissare un appuntamento per la visita.
Ovviamente il cliente può chiedere tutte le informazioni, tranne i dati sensibili del proprietario dell’immobile (nome, cognome, telefono, professione, ecc.) e l’ubicazione esatta dello stesso.
Spesso veniamo a contatto con clienti “curiosi”, che confondono l’agenzia immobiliare con un info-point immobiliare.
Forse il loro obiettivo è quello di ricevere, con sotterfugi, informazioni dell’immobile per poi contattare direttamente il proprietario “scavalcando” l’agenzia.
E’ inutile dire che questi furbetti vengono subito individuati e, dopo aver fatto la loro magra figura, vengono accompagnati alla porta o quanto meno avvisati che tale comportamento non è consentito.
I nostri clienti “venditori”, che ci hanno dato la loro fiducia conferendoci un incarico di vendita in “esclusiva”, sicuramente non gradiranno di ricevere visite da parte di sconosciuti non profilati che gli faranno, nel migliore dei casi, delle probabili offerte scandalose.
In ogni caso il nostro cliente “acquirente” potrà accedere a tutte le informazioni che desidera su eventuali immobili da noi gestiti e, ricordiamo sempre, con incarichi scritti ed in esclusiva da parte dei proprietari.

Quando i clienti entreranno nel nostro punto vendita saranno  accolti da un operatore il cui compito non sarà solo quello di accompagnarli alla visita dell’immobile, ma bensì di farli accomodare e di fornirgli una vera e propria consulenza “per l’acquisto della casa dei loro sogni”.
L’errore che spesso commettono molti clienti e, lasciatemi dire, anche molte agenzie immobiliari non Capital House, è quello di bypassare questa fase e far visionare direttamente gli immobili per poi affinare successivamente le loro esigenze, ottenendo un solo risultato: UNA GRAN PERDITA DI TEMPO!
Il cliente, da parte sua, desidera (Erroneamente) visionare l’immobile da lui individuato e l’agente immobiliare (Erroneamente) spera che l’immobile piaccia al cliente e che quindi si concluda l’operazione di vendita.
Tutto questo non funziona e, nella maggior parte  dei casi, il risultato si traduce  in un “niente di fatto”, oltre che ovviamente in una inutile perdita di tempo da parte sua, da parte dell’agenzia immobiliare e spesso anche da parte del venditore, che vede arrivare a casa sua solo clienti acquirenti “non profilati”, i quali non acquisterebbero mai la sua casa.

In Capital House è tutto diverso.

Quando il cliente è accolto nella nostra agenzia, ci sarà un colloquio tra lui e l’operatore per capire realmente quali sono le sue reali esigenze.
I suoi dati con i suoi criteri di ricerca non verranno scritti su un post-it per poi procedere direttamente con la visione di un immobile che assolutamente non corrisponde a quello che lui può acquistare.
In una prima fase gli saranno chiesti i suoi dati anagrafici (questa è un attività che deve essere effettuata per legge da tutte le agenzie, chi non lo fa non lavora a norma) quindi nome, cognome, professione e documento d’identità. Poi si entrerà nello specifico di quello che cerca, quindi la tipologia, l’ubicazione, le dimensioni, gli accessori, le condizioni, le zone desiderate e quelle non desiderate e tutto quello che riguarda la struttura.
Altro dato importante è quello finanziario.
E’ opportuno stabilire con la tua agenzia immobiliare di fiducia (e con il nostro lavoro speriamo di diventare la tua agenzia di fiducia!) il budget di spesa per l’acquisto della tua casa.
Ci sono clienti che acquistano in contanti, che hanno un’idea precisa di quello che cercano e di quanto vogliono spendere; altri che desiderano acquistare con l’ausilio di un intervento bancario.
Quando tutto sarà chiaro, attraverso la nostra consulenza, sul cosa, sul dove e, soprattutto, sul quando “può” acquistare, il cliente sottoscriverà  il nostro modulo anche in virtù della legge sulla privacy (196/03) per la detenzione e la gestione dei dati.
Da questo momento in poi sarà inserito nella nostra Banca Dati e sarà contattato dai nostri operatori, che  gli presenteranno immobili con le specifiche caratteristiche da lui indicate.
Ogni qual volta il cliente “acquirente” si recherà presso la nostra agenzia per visionare un nuovo immobile, dovrà “obbligatoriamente” sottoscrivere un cedolino di visita che testimonierà l’avvenuta visione da parte sua del cespite, al fine di poter dimostrare un domani al nostro cliente “venditore” l’attività di mediazione da noi eseguita come da incarico conferitoci.

Con la nostra metodologia di qualificazione delle richieste, siamo certi che in tempi brevi troveremo quello che l’utente sta cercando senza dispersioni inutili di tempo.
In caso contrario, dopo ogni visione è sempre consigliato che il cliente esponga cosa gli è piaciuto o meno degli immobili selezionati, in modo da “affinare” ancora di più la ricerca con il chiaro scopo di far visionare prossimamente una casa che corrisponda maggiormente a quello che cerca.
Un comportamento non collaborativo, in questo senso, da parte del cliente può solo far percepire che in fondo non ha una grande esigenza di acquisto o che è ancora molto confuso.
Alcuni acquirenti commettono il “grande” errore di trovare l’immobile perfetto per loro che corrisponde maggiormente alle proprie esigenze, ma poi non provano ad acquistarlo perché pensano che domani  potrebbe presentarsi sul mercato un immobile migliore, entrando nel vortice di pensiero che “c’è sempre qualcosa che non va”.
Spesso questi clienti si rendono conto che hanno perso grandi affari visionati in precedenza e acquistati da altri clienti più “motivati di loro”.

Quindi, ricordate che:

  • Trovare casa non è un’operazione semplice (altrimenti Noi non esisteremmo) e, quando troverete la casa che corrisponde alle vostre esigenze, affrettatevi a compilare una “proposta d’acquisto” prima che lo faccia qualcun altro al vostro posto.
  • Tutti gli immobili da noi proposti sono stati da noi misurati internamente ed esternamente; dopo ogni visita vi daremo una planimetria ed una scheda tecnica dell’immobile che avete visionato, sulla quale saranno indicati i mq “reali” e non il frutto di dichiarazioni verbali.
  • Ogni immobile da noi gestito è stato da noi controllato urbanisticamente, amministrativamente e catastalmente prima di essere messo in pubblicità.
  • Tutte le nostre procedure e tutta la nostra modulistica sono esclusivamente a norma di legge.
  • Le nostre agenzie sono aperte tutti i giorni, anche il sabato pomeriggio e la domenica su appuntamento (la domenica solo per clienti “censiti”).
  • Noi non vendiamo case, ma vendiamo una consulenza detta “intermediazione”, finalizzata a farvi acquistare la casa dei vostri sogni in completa serenità.
  • Il vero affare non è trovare la casa al prezzo più basso, ma trovare la casa che corrisponde alle proprie esigenze ed avere il denaro per acquistarla.
  • Se avete dei dubbi o delle incertezze siamo sempre a vostra disposizione per chiarimenti o precisazioni.

Il Presidente Gianluca De Sena

Un commento su “Lettera del Presidente Capital House: “L’agenzia immobiliare non è un info-point!””

Lascia un commento
  1. Bellissima lettera molto interessante.

Rispondi