Una libreria come muro divisorio di un ambiente.

Condividi l'articolo:

In una casa piccola, acquisire spazio è indispensabile. Quali sono le scelte che abbiamo a disposizione? E qual è il complemento di arredo essenziale?

Non sbagliamo a menzionarne uno in particolare, ovvero la libreria. Con l’aggiunta di una libreria ai vostri ambienti, potrete suddividere due stanze in una. È il caso degli open space, o dei monolocali e bilocali, in cui è necessario separare gli ambienti per poterli vivere al meglio.

Ecco, dunque, che vi suggeriremo delle idee su come sfruttarla, su come riorganizzare le due stanze e potere al contempo ottimizzare la funzionalità della libreria.

Le idee sono molteplici, e ognuna vi permetterà di acquisire maggiore spazio.

Muro divisorio: hai mai pensato alla libreria?

Camera dei bambini: in molti decidono di acquistare una libreria per suddividere la camera dei propri figli. È l’ideale, in effetti, proprio in virtù delle sue caratteristiche, tra cui funzionalità, modularità e dimensioni. In altezza o in larghezza, la libreria è totalmente personalizzabile. Poi, ovviamente, potrete riporre non solo i libri e il materiale scolastico, ma anche i giochi, al fine di avere una camera maggiormente ordinata.

Cucina e salotto: si presta ottimamente anche alla suddivisione di questi spazi. Avete un open space, oppure un bilocale? Allora saprete già quanto sia necessario dividere le funzionalità di ogni stanza. Vi consigliamo, in questo caso, di acquistare la libreria componibile, così da decidere in base alle proprie esigenze come arredarla e riempirla. In ogni caso, non dovrete investire sul muro divisorio e risparmierete di certo.

Cucina e sala da pranzo: suddividere questi ambienti è altrettanto importante. La libreria, in questo caso, può diventare un contenitore per piatti, utensili, libri di cucina e tanto altro. Ancora una volta, potrete dunque sfruttare la sua qualità principale: comoda, capiente ed esteticamente offre un valore aggiunto non da poco.

Rispondi